Home / Articoli / Un sorriso negli ospedali
152016
giu
358

Un sorriso negli ospedali

La testimonianza di un attore della Troisi


In occasione del Colours Day  il 12 giugno scorso  alla nostra Associazione è stato chiesto di collaborare con l’Associazione Mister Sorriso, per essere volontari della gioia e portare un sorriso tra coloro che soffrono nelle strutture ospedaliere e noi…abbiamo aderito felicemente e in massa, anche perché da sempre molto sensibili a qualunque iniziativa e progetto nell’ambito sociale.

Il difficile compito, attraverso monologhi allegri, brillanti e coinvolgenti, era proprio quello di donare un sorriso, e  se l‘ obiettivo minimo era quello di distrarre il malato dal problema o dal malessere, bene ci siamo riusciti ed abbiamo strappato sorrisi e consensi.

I maestri Maria Teresa Liuzzi e Raffaele Boccuni  avevano approntato infatti  monologhi ad hoc per una quindicina di attori della compagnia che,  in abbinamento ai  clownterapisti si sono esibiti nei presidi ospedalieri di Taranto e provincia  e cioè: SS Annunziata, Moscati, Grottaglie e Castellaneta.

Se è già difficile far ridere chi paga il biglietto a Teatro e si presenta predisposto per distrarsi dai problemi di tutti i giorni è ben più complicato far accennare un sorriso a chi soffre. Infatti è sorprendente la naturalezza con cui i clownterapisti vestiti come dottori ma colorati come dei clown entravano nei reparti dei vari ospedali e nella maggior parte dei casi riuscivano a distrarre i degenti e nel contempo presentavano la performance teatrale di noi attori.

In alcuni Reparti siamo entrati con la mascherina, ed anche lì dove la difficoltà era estrema un sorriso è stato strappato. L’entusiasmo con cui si è svolta la giornata, ha sortito sì dei sorrisi fra i malati, ma nondimeno è stato il buon effetto che ha avuto fra di noi che nel tornare a casa , eravamo sicuramente più felici, più contenti e più ricchi, perché non v’è maggior ricchezza che nel far del bene e donare un sorriso a chi non sta bene.

            Vito Arcobaleno