Home / Articoli / La Troisi a Crispiano in fiore
102016
giu
326

La Troisi a Crispiano in fiore


“Crispiano in fiore” un’iniziativa all’insegna della bellezza che si veste di musica e teatro.

E c’eravamo anche noi della Troisi a regalare fiori che hanno il sapore dell’Amleto di Shakespeare, dell’incoraggiante monologo di Al Pacino “Ogni maledetta domenica”  e dell’emozionante monologo di Michelle Pfeiffer tratto dal film “Io mi chiamo Sam”. Fiori portati in scena  dagli attori Pino Capolupo, Antonio De Pascalis e Clizia Villani con l’immancabile supporto del regista Raffaele Boccuni.

Il nostro è stato un viaggio iniziato sotto al palco, ciascuno con la propria valigia di emozioni. Nelle immagini scolpite vedo Pino, che nella vita è un distinto insegnante di lettere, trasformarsi nello scolaretto alla prima interrogazione, Antonio, soprannominato dal Maestro “’u sciupe femmine”, che ripete a labbra strette il suo monologo e Clizia, ovvero me medesima, che nella vita dice sempre “non ce la farò mai” distribuire pacche di incoraggiamento a tutti.

Ma quando arriva il momento di salire sul palco, la valigia delle emozioni si apre e le paure rotolano via. Adesso siamo il personaggio, quel personaggio che interpretiamo davanti a centinaia di occhi che ci guardano, ma che noi non riusciamo a vedere. Maledizione! Chi ci ha puntato i fari dritti in faccia?

Quelle valigie ora sono aperte davanti a noi e si riempiono degli applausi del pubblico e della voce di qualcuno che grida: “Bravi, Bravi!”

Per essere la prima volta abbiamo stravinto!

                                                                                                                      Clizia Orchidea